Fare la pace

Questo post è un cadavre exquis firmato da cuore e cervello.

Annunci

Contro la selezione all’ingresso

Oggi, con una cara amica di vecchia data, è venuto fuori a seguito di un delirio un discorso su cui ho riflettuto a lungo. Il casus belli è stato il modello stereotipico che… Continua a leggere

Non smettete di crederci

Se guardo indietro, all’inizio di questo 2013, stento a credere che tante cose siano potute accadere in 365 giorni nella mia vita. All’inizio di quest’anno mancavano 12 esami alla laurea, una chimera quasi… Continua a leggere

Cara Sorella

Cara Sorella, oggi è il tuo compleanno e volevo dirti tante cose. Te le avrei volute dire di persona, ma ieri sera mi sono sbronzato nero e non sono nella condizione di uscire… Continua a leggere

La teoria delle forbici a punta arrotondata

E’ incredibile quanto poco possa bastare per rimettersi in funzione. Ero convinto di aver bisogno di una pausa, che le cose stessero girando male. Ho ricevuto due proposte di fuga, accettandole entrambe. Eppure… Continua a leggere

Il monito

Ho sempre interpretato come un monito la giornata del 2 novembre. Il giorno dei morti. Non ci sono in ballo questioni religiose, c’è altro. C’è, tanto per cominciare, l’insensatezza che colgo nell’andare a… Continua a leggere

Tanto sai che sarò qua.

Prevedibilità. Una delle cause principali della fine di molti amori. Quando sai prevedere con certezza la reazione del o della partner, tutto perde di mordente, diventa scontato. E poi degenera in rottura. Chiamatela… Continua a leggere

Svolte

Quando affido certi pensieri a questo blog, la mia vita solitamente va a puttane per qualche mese. Visto che sento la necessità inderogabile di farlo, vi avverto solo che lo sto facendo con… Continua a leggere

Signorina Serenità

“La poesia, del resto, è una delle tante positività della vita […]. Pensai presto, e ancora, penso, che l’arte sia la forma di vita di chi veramente non vive; un compenso o un… Continua a leggere

Le cose che ho imparato

Nel titolare questo post cito un libro di Gianni Riotta che, con buona pace dell’illustre stesso, penso non avrò mai voglia di leggere. Questo mese di vacanza è stato tutt’altro che un momento… Continua a leggere