Sfide sempre nuove

Con questo post inauguriamo una nuova grande epopea di questo blog: dopo la “Teoria della patata” arriva qualcosa di più pragmatico, certamente slegato dalla sfera dell’amore (ma non totalmente, come avrete modo di vedere), e più direttamente connesso con quella delle altre fregnacce.
I Cimenti degli Ancestrali sono una lista di sfide demenziali che ho trovato durante i miei viaggi su internet. Questa lista, a cui ho provveduto ad aggiungere qualche sfida per rendere più interessante la situazione, contiene una pluralità di cimenti da affrontare singolarmente o in squadra, e posso assicurarvi che molte di esse richiederanno una forte intesa e un grande gioco di squadra per essere portate a termine. Inoltre, per documentare il fatto che abbiamo superato queste sfide, pubblicheremo foto e video che testimonieranno l’accaduto, e qui sul blog avremo un making of con interviste e approfondimenti sul cimento appena affrontato. Con questo, “Amore e Altre Fregnacce” non si snatura, semplicemente si divide: io e lo Sfo continueremo a indottrinarvi con le nostre chiasmiche teorie sui sentimenti e quant’altro, e i contenuti multimediali verranno caricati su altre piattaforme: il nostro canale Youtube (che sveleremo col primo video) e la nostra pagina Facebook.
Ma ciancio alle bande, e passo a presentarvi i protagonisti di questa squadra. Protagonisti che hanno preso questi cimenti molto sul serio, posso assicurarvelo.

Beppe Battaglia (cioé io): l’uomo delle sfide imbarazzanti e rumorose, colui che non teme la figuraccia, ma è anzi pronto a tramandarla alle generazioni future.

Sfo Sfondrini (in arte Stefano): l’uomo delle sfide velenose. Quando si tratterà di bere intrugli o fare schifezze, sappiamo che sarà in pria linea a sventolare il nostro vessillo.

Alessandro Luraghi (detto “Il Sandrone”): l’uomo delle sfide strane. La sua abilità nel trasformismo e la sua verve lo rendono adatto alle sfide che prevedono strani travestimenti, o comunque “esagerate”.

Pedro Giglio (al secolo “Giglio”): l’uomo dei muscoli, il braccio. Adatto alle sfide che richiedono fisico massiccio e viulenza, il buon Giglio ha la versatilità dalla sua parte.

Questo è quanto, ben presto si partirà. Spargete la voce, e tenetevi pronti.

-Beppe-

Annunci